eoliefreelancereport

EOLIE NEWS – Lipari, isole Eolie – Mare forza “Vergogna”

In Eolie News on 26 dicembre 2011 at 15:56

Porto di Lipari il 26 dic 2011

Sì, proprio così, alle Eolie è stato aggiunto un nuovo gradino alla Scala Beaufort del vento e del mare, assieme al famosissimo Forza 7, per meglio descrivere l’intensità di certi eventi meteo locali, sempre più frequenti, si è dovuto introdurre il Forza Vergogna.

Non c’è altro modo per definire la situazione quasi giornaliera dei trasporti marittimi del comprensorio Milazzo – Eolie.

Oggi 26 dicembre 2011, dalle prime ore del mattino dal porto di Lipari non è partito nessun mezzo alla volta di Milazzo, fino a questo momento e sono le 13.30, nessun aliscafo all’orizzonte, solo due navi Siremar, partite da Milazzo a metà mattino, hanno rotto l’isolamento, ma solo in un senso.

Passeggeri in partenza da Lipari e dalle altre isole lasciati a terra, gente che doveva raggiungere gli aeroporti in Sicilia, bloccati sulle isole con biglietti aerei ormai inservibili ed in molti casi non rimborsabili, persone che dovevano raggiungere amici e famiglie per trascorrere insieme la giornata festiva di S. Stefano costretti a rinunciare ai loro programmi……e tutto questo perché? Perché le corse dei mezzi sono state sospese per avverse condizioni meteo ovvero per causa di forza maggiore, ma qui la forza è inesistente e la causa è quella che gli utenti dovrebbero intentare con richiesta dei danni nei confronti delle Compagnie di Navigazione.

Le foto scattate dall’alto ed in banchina non lasciano dubbi sulla reale condizione del mare, situazione già annunciata dalle previsioni meteo fin dalla giornata di ieri: Vento da nord-est, intensità 8-10 nodi (forza 3).

Cosa dire?

Questa è interruzione di pubblico servizio senza plausibili motivazioni, questo è un comportamento vergognoso nei confronti della popolazione e delle sue legittime esigenze di mobilità, ogni giorno a vergogna si aggiunge altra vergogna…bisogna porre fine al tempo della vergogna!

Annunci
  1. Ho sollevato più volte questo problema. Ultimamente proprio il 23 dicembre in una situazione analoga a quella descritta da te; te ne riporto sotto il commento:
    “Dopo alcuni giorni di evidenti condizioni meteo avverse che hanno messo le Eolie in ginocchio, questa mattina le navi hanno ripreso a viaggiare e nel pomeriggio si sono visti in movimento anche gli aliscafi e alcune piccole imbarcazioni private. In serata però, nonostante il tempo sia ulteriormente migliorato, gli aliscafi hanno smesso di viaggiare. Ad esempio, sia la corsa delle 18 (17.30 da Salina) della Siremar sia quella delle 19 della Ustica Lines, da Lipari per Vulcano-Milazzo sono saltate per motivi che sfuggono alla nostra comprensione.
    Purtroppo, la storia dei collegamenti marittimi tra le isole e la terraferma continua a spaziare dagli atti di eroismo o presunti tali a quelli che potrebbero far pensare addirittura all’opportunismo.
    Noi vorremmo invece che i collegamenti non debbano dipendere da elementi di palese soggettività. Vorremmo tornare ad avere piena fiducia nel fatto che quando i mezzi si fermano lo fanno solo perché Eolo e il mare non consentono di navigare. Forse basterebbe scrivere i bandi e le convenzioni in modo tale da prevedere una contribuzione regionale o statale direttamente correlata alla qualità e alla frequenza dei servizi erogati.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: